Una panoramica sulla storia dell’alcol

Una panoramica sulla storia dell’alcol
Una panoramica sulla storia dell’alcol

Le bevande alcoliche sono definite come quelle che contengono alcol etilico (chiamato anche etanolo).Al-ghl, "spirito", o "al-kul", polvere di stibnite creata per sublimazione dall'antimonio, sono termini arabi che evidenziano le radici alchemiche della sostanza e danno origine al nome inglese alcohol.Le bevande a bassa gradazione alcolica (birra o vino con una concentrazione di alcol inferiore al 21%) e le bevande ad alta gradazione alcolica sono le due principali categorie di bevande alcoliche vendute commercialmente (birra o vino con più del 21% di alcol). Da 0 a 1,3 per cento di alcol in volume, da 1,4 per cento a 20 per cento di alcol in volume, e 21 per cento vol o più di alcol in volume si trovano nelle bevande analcoliche. Liquori che sono stati drogati con l'alcol All'età di 18 anni, i baristi in Italia sono autorizzati a offrire e bere bevande alcoliche nei locali; i clienti devono avere almeno 18 anni per essere serviti. L'articolo 689 del codice penale rende ancora illegale servire bevande alcoliche a minori di 16 anni o a coloro che sono chiaramente pazzi. La vendita di bevande alcoliche ai minori è vietata dall'articolo 689 del codice penale.

In tutto il mondo, la gente beve alcol.

Le bevande alcoliche fermentate o la bevanda degli dei sono state conosciute da quasi tutte le civiltà fin dai tempi antichi, e sono state usate per tutto, da scopi medicinali e igienici (perché l'alcol è antisettico) a integratori alimentari (a causa del contenuto di zucchero) a occasioni sociali, ispirazione artistica e scopi afrodisiaci.La classificazione degli alcolici come aqua vitae ("acqua che dà vita") è una coincidenza con il gaelico uisge beatha, da cui il whiskey prende il nome.Gli esseri umani hanno un gene che codifica per l'enzima alcol deidrogenasi, che è responsabile della creazione di composti contenenti alcol che sono presenti sul nostro pianeta da milioni di anni. Tuttavia, non ci sono prove storiche a sostegno di questa affermazione, e l'ingestione di alcol sembra essere stata accidentale ed episodica fino a circa 10.000 anni fa.

giochi con l alcool
giochi con l alcool

l'esistenza dell'alcol è stata scoperta per la prima volta

È ampiamente accettato che l'uomo abbia assaggiato per la prima volta l'alcol nel tardo Paleolitico, quando beveva miele scaduto, datteri o linfa vegetale, che contengono tutti una componente dolce che fermenta naturalmente. La coltivazione di enormi quantità di orzo e grano ha richiesto almeno la comparsa dell'agricoltura di cereali prima della scoperta della birra. Le tavolette mesopotamiche risalenti a 6.000 anni fa forniscono ricette illustrate per la produzione della birra. Secondo le testimonianze storiche, gli egiziani e i mesopotamici bevevano liquidi simili alla birra già nel terzo millennio a.C. Le città diventavano sempre più grandi con l'avanzare dell'agricoltura, rivelando un problema chiave che ha afflitto l'umanità per secoli: la carenza di acqua potabile. L'antica bollitura dell'acqua per la preparazione del tè permetteva di usarla come bevanda, ed è per questo che l'abitudine di bere bevande alcoliche non è cresciuta in Oriente nei tempi antichi.

Una panoramica sulla storia dell’alcol
7 fatti divertenti che probabilmente non sapevi sul vino
Da una vite selvatica a un vigneto curato
Test 2 dasdasd
Test 1